NEWS

Aggiornamenti e novità dal portale Escursi.com

RACCONTI

L’escursione vista da chi
l’escursione la vive

APPROFONDIMENTI

L’escursione vista da chi l’escursione la propone
Decathlon Sassari fa squadra… all’aria aperta!

Decathlon Sassari fa squadra… all’aria aperta!

Sempre più spesso sentiamo parlare di Team Building, per molti potrebbe trattarsi dell’ennesima moda importata dall’estero per quel gusto esterofilo che spesso ci contraddistingue e quindi non per reale necessità. Oggi proviamo a capire se ci troviamo difronte a una moda passeggera, a un abbaglio, o se c’è qualcosa di più.
Partiamo subito dalle basi: che cosa è il Team Building. Con questo termine ci riferiamo a tutte quelle attività formative esperienziali utilizzate per costituire un gruppo, la squadra. Lavorare in team può essere molto bello e stimolante ma allo stesso tempo, una sbagliata gestione del gruppo e delle dinamiche che si creano al suo interno, generano frustrazione tra i componenti, influendo così negativamente negli obiettivi che l’azienda persegue.
Attraverso il team building si vuole migliorare la capacità di lavorare insieme, l’affiatamento e la comunicazione tra tutti i membri, allo scopo di raggiungere, in modo proficuo e soddisfacente per tutti, i risultati prefissati.

Noi di Escursi.com crediamo che il Team Building non sia solo una moda, ma uno strumento importante per favorire le dinamiche che portano alla nascita di una squadra, un team, un gruppo unito e vincente. Non ci hanno sempre detto infatti che “l’unione fa la forza”? Ecco perché oggi vi raccontiamo l’esperienza vissuta dai dipendenti Decathlon di Sassari.

L’esperienza di Decathlon Sassari
Sono tanti i modi in cui si può fare Team Building, i più utilizzati sono quelli legati alle attività sportive. Il motivo è abbastanza chiaro: lo sport è lo strumento che più di altri insegna la collaborazione, la lealtà, la sana competizione e il rispetto dell’avversario. Ci insegna anche che ci sono delle regole, dei ruoli, e che in una vera squadra tutti fanno la loro parte perché tutte le componenti sono importanti.
Decathlon questo lo sa e lo condivide, ecco perché ha deciso di far vivere ai dipendenti del punto vendita di Sassari un’esperienza di sport all’aria aperta affidandosi a noi. Il 26 marzo il gruppo è partito alla volta della selvaggia costa est della Sardegna partendo da Dorgali per arrivare alla spiaggia ciottolosa di Cala Fuili. I ragazzi aspettavano questo momento da tempo. Il giorno si sono presentati emozionati e curiosi di sapere cosa li attendesse; di sicuro il compito più facile per loro è stato quello di scegliere l’abbigliamento e l’equipaggiamento più adatto all’escursione… ma qui, come potete immaginare, giocavano in casa! Poi è finalmente arrivato il momento di iniziare; sono partiti per un trekking, un percorso, o anche una metafora, che ha messo il gruppo difronte alla maestosità della natura che si può solo ammirare con stupore e meraviglia.
“Grazie alle guide estremamente preparate, un passo dopo l’altro, abbiamo intrapreso il nostro cammino che ci ha portati ad attraversare le gallerie utilizzate per il trasporto del carbone, le larghe e soleggiate vie difronte al mare, i piccoli sentieri in mezzo alla profumata macchia mediterranea- ci racconta Alessandro, uno dei partecipanti- abbiamo scoperto l’origine dei calcari, la vegetazione dalle mille varianti e l’incredibile storia della nostra Isola.”


Un territorio estremamente variegato, quello che ha potuto scoprire il gruppo: dalle vette del Supramonte alle bellissime calette nel Golfo di Orosei, descritto sempre nel racconto di Alessandro. “Il percorso che abbiamo fatto si divide in 3 parti: il primo è quello della vista e della scoperta in cui si passa dai marciapiedi in pietra, ai ciottoli rocciosi ed alla terra. Nella seconda parte il protagonista è il sottobosco, e da qui è iniziata la lunga discesa che ci ha portato poi fino al mare e per finire, la terza parte del sentiero, composta quasi esclusivamente da grossi ciottoli e pietre, è una lunghissima discesa che ci ha condotto sino a Cala Fuili. Lungo il percorso abbiamo anche ammirato in lontananza Cala Goloritzé e la baia di Cala Luna.
Una giornata intensa, che io e i miei compagni d’avventura non dimenticheremo, e che inoltre mi ha fatto capire sempre più quanto, in questo tipo di attività, siano importanti le giuste attrezzature e soprattutto le scarpe. Lo sapevo già dato il lavoro che svolgo in Decathlon, ma quando vivi in prima persone esperienze di questo tipo è tutto diverso”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *