NEWS

Aggiornamenti e novità dal portale Escursi.com

RACCONTI

L’escursione vista da chi
l’escursione la vive

APPROFONDIMENTI

L’escursione vista da chi l’escursione la propone
Escursì trova soluzioni anche sotto la pioggia!

Escursì trova soluzioni anche sotto la pioggia!

In Sardegna non ci si annoia mai. E anche quando le nuvole si fanno scure e sembrano promettere pioggia, nulla è perduto. Questo agosto incredibilmente bagnato può essere l’occasione per cambiare i piani di una vacanza programmata nei minimi dettagli, per concedersi delle piacevoli e sorprendenti deviazioni all’interno della nostra isola. Eccoci allora pronti a consigliarvi delle esperienze tutte da vivere quando non si può prendere la tintarella.

Partiamo da Bitti, il centro più importante della parte settentrionale della Barbagia, così importante da meritarsi, in passato, il nome di Barbagia di Bitti. Luogo di poco meno di 3000 abitanti, conosciuto in tutta la Sardegna, e non solo, per l’antico canto “a tenore”, proclamato nel 2008 “Patrimonio intangibile dell’Umanità” dall’UNESCO. E proprio come questo particolare canto figlio della terra, la bellezza di Bitti è corale, fatta di tanti tasselli che rendono speciale questo luogo al centro della Sardegna. Con il Barbagia di Bitti Experience, potrai conoscere tutti gli elementi che contraddistinguono il territorio, tra storia e tradizioni millenarie: percorrere il borgo antico, visitare il Museo multimediale del canto a tenore, assaporare i prodotti locali durante il pranzo e scoprire il complesso nuragico di Romanzesu, uno dei siti più importanti, e ancora misterioso, della Sardegna. Un viaggio nel tempo all’origine dell’uomo, anzi, prima dell’uomo, perché a Bitti, nel parco tematico BittiRex, potrai conoscere anche i dinosauri a grandezza naturale.

Non si dica che in Sardegna non si mangi e non si beva in abbondanza, ecco allora che anche un cielo un po’grigio può diventare l’ennesima occasione o scusa, decidete voi, per degustare le prelibatezze locali. E allora concedetevi una visita guidata al Museo del vino di Berchidda, borgo ai piedi del Limbara, dove ci si può ubriacare non solo con l’ottimo Vermentino di Gallura, ma nel mese di agosto, anche con tanta buona musica grazie ai nostri amici del Time in Jazz.
Una visita guidata più una degustazione: un’esperienza che permette di scoprire da dove viene il vino di Sardegna e dove sta andando.


Altra zona, altra cantina, altro vino ma stessa altissima qualità. Se qualche tuono in lontananza vi ha fatto fuggire dalle belle spiagge di Alghero, potete andare nelle Tenute Delogu, lasciarvi affascinare dalla storia del vino, scoprire le varie tipologie di piante coltivate, il metodo di raccolta e tutte le fasi di vinificazione. E poi, naturalmente, l’attesa degustazione. Se il maltempo non risparmia neanche voi che vi trovate ne sud Sardegna, non temete, anche a Cagliari potete trasformarvi in sommelier e degustare i vini del luogo. Pioggia, nuvole o sole: è sempre tempo diVino.

Queste sono solo alcune delle esperienze che potete fare in alternativa al mare, le possibilità sono davvero tantissime, possibilità che forse, senza la pioggia, non avreste neanche preso in considerazione.
E quindi, grazie pioggia… anche d’agosto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *